Alfieri

 

"Attenzione che questa canzone...
 in 4 quarti!"

In un mondo che ci  ostile,
rovinato dalla droga
c' una stella che riluce,
c' qualcosa in cui sperare.
 un sentimento antico,
puro, semplice ed ambiguo
che principio e ispirazione
trae dall'uomo del Giappone,
trae dall'uomo del Giappo...
bim, bum, bam, ne.

(Faso:)
Ciao sono Pasto e reco il basto
del sapere mio che  vasto.
Io abito fra Loreto e Turro
e quando son contento sburro.
Abitavo un tempo a Busto Arsizio;
Elio mi sorprese in mezzo a un pasto,
che per il mio nome fu nefa...
s per il mio nome fu nefasto
pel nome fu nefasto;
evviva quel pasto
che al nome fu nefasto.

(Cesareo:)
Di lodare non mi stanco
il giorno che ti ho conosciuto.
Suonavo esclusivamente il liuto
ed ero appeso ad un paranco.
In me vive l'emozione
di quell'incontro fortunato;
credevo di non goder letizia
e invece ho trovato l'amicizia:
s, ho trovato l'amicizia,
trovato l'amicizia! Evviva. Paranco.
Trovato l'amicizia. Letizia.
Lodare non mi stanco.
Trovati interessi comuni. Al.

(Rocco Tanica:)
Ciao, sono Tanica il tastiere,
del maestro degna spalla;
io corro con le gambe in spalla
e mi fa male un p la spalla.
Fra i salumi amo la spalla,
degli amici salgo in spalla:
la vita  una lotta spalla a spalla,
ma ho trovato in te il Giappone.
S, ho trovato in te il Giappone
(trovato in te il Giappone.
Evviva la spalla:
lui mette gambe in spalla,
salumi ama la spalla,
maestro (in)degna spalla,
trovata l'amicizia in Elio. Figata!

(In coro:)
Siamo una banda di bastardi
al soldo dell'uomo del Giappone.
Stasera ad esempio noi incassiamo
e voi ve la pigliate dentro al culo.
Alfieri del bel canto;,
alfieri dell'uomo del Giappone.
Alfieri, semplicemente alfieri,
cos oggi come ieri.
S, cos oggi come ieri. 

Versione cassetta "Not Unpreviously Unreleased'nt":

Elio:
In un mondo che ci  ostile,
rovinato dalla droga,
c' una stella che riluce,
c' qualcosa in cui sperare.

 un sentimento antico,
puro semplice ed ambiguo,
che principio e ispirazione
trae dell'uomo del Giappone,
...trae dall'uomo del Giappone.

Faso:
Il mio naso  prominente
e lo infilo nella gente,
se si denuda la donzella
mi si espande la cappella.

Suono il basso senza corde,
fo impazzir le donne sorde,
sono un grande seduttore,
alle donne dico "*******"

...s alle donne dice: "*******!"
Evviva che bello!
Le donne sono sorde!

Cesareo:
Sono un tipo adolescente
che coltiva canarini
ho allenato il mio organismo
a nutrirsi con il plancton

Ho comprato un capitello,
ho mangiato dei petardi,
cago certi savoiardi,
ciao, vi lascio adesso  tardi.
Dio se son pentito dei...

...pentito dei petardi!
Evviva che bello!
Il plancton capitello!
Lo vedi, produci savoiardi,
gli amici gli hanno offerto i petardi,
bastardi!

Rocco Tanica:
Ciao sono Tanica il tastiere
del maestro indegna spalla,
io corro con le gambe in spalla,
e mi fa male un po' la spalla.

Fra i salumi amo la spalla,
degli amici salgo in spalla,
la vita  una lotta spalla a spalla,
ma ho trovato in te una spalla,
s ho trovato in te una spalla

Evviva ,che palla!
Lui corre gambe in spalla
Salumi ama la spalla
maestro indegna spalla
trovata l'amicizia in Elio
Figata!

Feiez:
Sono Fogliash l'orchestrale
suono infatti mica male
voglio dirvi che...

In coro:
...stai zitto novellino!
Pivello! Non meriti la strofa!
Stronzo!

Siamo una banda di bastardi,
trasformata in complessino.
Siamo un nucleo di ghiaccioli,
ecco il nostro bastoncino.

Alfieri del bel canto,
alfieri del nostro bastoncino,
alfieri semplicemente alfieri,
cos oggi come ieri,
s cos oggi come ieee...
 
Stampa

Testi